Tavolino da gazebo

Questa è un’idea molto semplice per creare un tavolino utilizzando un pallet e due cassette della frutta.

L’occorrente per questo progetto è:

  1. carta vetrata n° 120 per le cassette e n° 80 per il pallet
  2. cementite e pennello
  3. pittura Chalky e pennello
  4. vernice di finitura trasparente per esterni

Come prima cosa dobbiamo scartavetrare molto bene sia le cassette della frutta che il pallet in quanto sono fatti di legno grezzo ed hanno molte schegge. Una volta che abbiamo reso le superfici il più liscio possibile dobbiamo dare una mano di cementite per prepararle alle successive mani di pittura. In questo caso la cementite crea una buona base per non dare troppe mani di vernice, in quanto il legno grezzo ne assorbirebbe davvero troppa. Passiamo due mani di vernice bianca e lasciamo sciugare bene tra una mano e l’altra.  Per rifinire il lavoro ho scelto una vernice di finitura per esterni molto trasparente per non oscurare il colore bianco: è una vernice che permette al legno un’ottima protezione dalle eventuali intemperie visto che lo metterò nel giardino dentro al gazebo. Diamo una buona mano di questa vernice. Quando tutto è asciutto dobbiamo semplicemente comporre il tavolino. Mettiamo le due cassette a terra in senso verticale, con il lato più corto come base, ed appoggiamoci sopra il pallet cercando di creare un perfetto equilibrio tra i tre elementi. Per renderli più stabili potete fissarli con dei chiodi. In fine vi ho appoggiato sopra due lastre di vetro che avevo in cantina (erano due mensole che non usavo più) in modo da creare una superficie piatta (il pallet non lo è) su cui appoggiare delle candele e per rendere il tavolino funzionale. Ed ecco il risultato finale. Facile, veloce ma di grande effetto. Che ne dite?

Autore: Paola Messina

Mi chiamo Paola Messina e sono nata nel 1962. Sono sposata ed ho una figlia. La nostra è una famiglia allargata: abbiamo 2 cani e 8 gatti. Ho due lauree brevi : ISEF (Istituto di Educazione Fisica) e Educatore Professionale. Questi titoli mi hanno permesso di lavorare in palestre e piscine pubbliche e private e in Cooperative Sociali con minori a rischio e malati psichiatrici. Dal 2005 sono Cake Designer, gelatiera e pasticcera, ma da settembre 2016 farò il lavoro della mia vita: l'insegnante di Educazione Fisica. Amo gli animali e la natura e sono vegetariana. Da anni sono molto sensibile e attenta alle problematiche che stanno attanagliando la nostra terra e voglio condividere con chi lo vorrà queste tematiche.