Decorazioni facili per Pasqua: 3 idee da copiare

Anche per Pasqua possiamo fare tanti lavoretti e creare tante facili decorazioni riciclando ciò che abbiamo in casa. Se vogliamo arricchire i nostri lavori acquistando alcuni elementi decorativi, vi sono dei negozi (soprattutto gli store dei cinesi) in cui potete trovare ciò che vi interessa a poco prezzo.  Le decorazioni facili per Pasqua 3 idee da copiare sono:

    1. cestini porta cioccolatini riciclando contenitori per le uova
    2. porta tovaglioli con rotoli di carta (igienica o carta casa)Portatovaglioli pasquali con materiale di riciclo
    3. un centro tavola con carta di giornale o di un vecchio libroCentro tavola con carta di giornale

Decorazioni facili per Pasqua 3 idee da copiare: cestini pasquali riciclando porta uova

porta uova di cartone possono essere utilizzati per fare molti lavoretti decorativi. Qui li trasformiamo in cestini pasquali in cui mettere gli ovetti di cioccolato e farne un regalino. Con poche mosse e tanto colore otterremo degli oggettini davvero carini ed originali.

L’occorrente per i cestini pasquali è:

  • porta uova di cartone
  • paglia colorata
  • piccoli sotto torta di carta
  • forbici
  • colla a caldo
  • colla vinilica
  • nastri colorati
  • piccole decorazioni pasquali (ovetti di polistirolo, fiori di stoffa)
  • sagome di coniglietti in carta
  • feltro colorato
  • colori acrilici
  • pennelli
  • rafia bianca e rosaScatole porta uova

Occorrente per i cestini pasquali

Cominciamo la prima delle decorazioni facili per Pasqua 3 idee da copiare, tagliando e sagomando i porta uovo di cartone. Il primo l’ho tagliato separando il coperchio dalla parte che conteneva le uova ed ho tagliato parte delle sporgenze per rendere i bordi più puliti ed uniformi. Ho separato anche le due parti che componevano il secondo portauova  e ne ho utilizzato solo il coperchio in quanto la parte di sotto era rotta. Il terzo porta uova l’ho voluto lasciare intero.

Taglio e separo il coperchio dal contenitore

 

Tagliamo i bordi dei contenitori

Livelliamo i bordi del contenitore

Come fare i cestini

Dopo aver separato il coperchio dalla base del primo porta uovo, ho sagomato i bordi con le forbici per renderli più uniformi e li ho colorati con il colore acrilico giallo; questo passaggio mi ha permesso di coprire tutte le varie scritte che c’erano sul porta uovo.

Coloriamo di giallo il contenitore di cartone

Con dei piccoli porta torta di carta ho fatto dei piccoli coni che collocherò negli spazi per le uova. Per fare questi conetti ho eliminato un quarto del sotto torta, tagliandolo con le forbici, ed ho chiuso a cono la carta fissandola con un goccio di colla vinilica.

Piccolo sotto torta di carta

Ho tagliato un quarto del sotto torta

Arrotoliamo su se stessa la carta e chiudiamola con la colla vinilica

Mi sono stampata dal sito www.disegnidacolorare.me due sagome di simpatici coniglietti, le ho ritagliate, le ho riprodotte sul feltro verde e le ho ritagliate.

Due sagome di coniglietti di catra

Disegniamo le sagome dei coniglietti su feltro aiutandoci con le dime di carta

Ritagliamo le sagome dei coniglietti sul feltro

Con gli scarti dei sotto torta (i quarti che ho tagliato in precedenza) ho creato altri  piccoli conetti che ho poi incollato tra loro formando un fiore e al suo interno ho incollato una pallina di nastro giallo (va bene anche una pallina di carta gialla) per simulare i pistilli.

Facciamo dei conetti con le restanti parti dei piccoli sotto torta

Ho inserito i coni di carta nei sei spazi del porta uova, ho incollato la sagoma del coniglio, il fiore di carta e due piccole decorazioni a forma di gallina.

Inseriamo negli spazi del porta uova i conetti di carta

Decoriamo il porta uova con il fiore di carta, la sagoma del coniglietto, il fiore di carta

Per fare il manico ho incollato, con la colla a caldo, una striscia di nastro di carta color giallo a due delle estremità del portauovo ed il primo cestino è pronto.

Il secondo cestino l’ho fatto con il coperchio del primo porta uova. Anche in questo caso ho livellato i bordi con le forbici e l’ho colorato con la pittura gialla per coprire le varie scritte. Ho tagliato tre lunghi fili di rafia bianca, il ho fissati tra loro ad una delle estremità con un goccio di colla a caldo e ne ho fatto una piccola treccia.

Cestino giallo con la treccia di rafia bianca incollata sul bordo

Ho poi incollato la treccia così ottenuta sia all’esterno che all’interno del bordo del coperchio del porta uovo. Con la paglia di colore azzurro ho riempito l’interno, ho incollato su tre degli angoli dei fiori finti, mentre sul quarto angolo ho incollato tre piccole uova di polistirolo e una piccola gallinella di stoffa.

Mettiamo nel cestino la paglia colorata di blu e incolliamo agli angoli le decorazioni

Con del nastro giallo ho fatto il manico e l’ho incollato con la colla a caldo.

Cestino giallo completato

Per il terzo cestino ho utilizzato solo il coperchio di un porta uovo (la parte sotto era rotta): l’ho colorato con il colore acrilico rosa e l’ho lasciato asciugare per qualche ora.

Coloriamo il coperchi con il colore acrilico rosa

Con il filo di rafia rosa ho fatto una treccia (come con la rafia bianca del precedente cestino) e l’ho incollata sia al’interno che all’esterno del bordo della scatolina.

Creiamo la parte iniziale della treccia di rafia unendo i tre lembi con la colla a caldo

Treccia con la rafia rosa

Incolliamo la treccia di rafia sia all'interno che all'esterno del contenitore

Treccia rosa incollata

Ho riempito l’interno con la paglia color rosa, ho messo in un angolo un fiore in stoffa, una piccola farfalla colorata ed ho incollato una piccola sagoma a forma di coniglio che ho ritagliato sul feltro verde.

Inseriamo la paglia rosa, un fiore di stoffa e una sagoma di coniglietto in feltro

Ho, infine, incollato un pezzo di nastro di carta verde per fare il manico a due delle estremità del cestino ed il gioco è fatto.

Cestino rosa con manico

Il quarto cestino è il più semplice di tutti in quanto non l’ho né tagliato, né trasformato in nessun modo. L’ho soltanto colorato con l’azzurro acrilico e l’ho lasciato asciugare, vi ho inserito la paglia colorata e l’ho decorato solo sul coperchio.

Coloro il porta uova con colore acrilico azzurro

Per fare ciò ho tagliato due pezzi di nastro, uno di carta giallo e l’altro di rete color blu; li ho sovrapposti tra loro e li ho incollati sul coperchio con la colla a caldo.

Nastri per decorare il coperchio della scatola azzurra

Incolliamo prima il nastro giallo

Incolliamo sopra il nastro giallo il nastro di rete blu

Mettiamo la paglia gialla negli spazi per le uova

Ho poi aggiunto due fiori di stoffa, un pulcino e due piccole uova di polistirolo. Una volta riempito con gli ovetti di cioccolato lo possiamo chiudere con un’altro nastro, questa volta di organza, facendo un bel fiocco di chiusura.

Nastro giallo in organza per chiudere la scatola

Fiocco di chiusura della scatola azzurra

In questo modo diventerà un simpatico pacchetto regalo pieno di cioccolatini.Confezione regalo con il portauova lasciato intero

Decorazioni facili per la Pasqua: porta tovagliolo con rotoli di carta

Per questa seconda decorazione facile per Pasqua vi propongo dei simpatici porta tovaglioli utilizzando, e quindi riciclando, i rotoli di cartoncino che rimangono al termine della carta casa e della carta igienica. Il mio consiglio è sempre di gettarli nel bidone della raccolta carta, ma tenetene qualcuno da parte perché le idee per riciclarli sono davvero infinite.

Porta tovaglioli per la tavola di Pasqua

L’occorrente per i porta tovaglioli pasquali è:

  • rotoli di carta casa o di carta igienica (anima interna)
  • lana di recupero
  • colla a caldo
  • colla vinilica e pennello
  • matita
  • righello o metro da sarta
  • sagoma in carta di coniglietto
  • feltro colorato
  • forbici
  • rafia gialla (o lana gialla)
  • ovetti di polistirolo colorati

Occorrente per i porta tovaglioli

Come fare i portatovaglioli

I rotoli di cartone ci serviranno per fare il vero e proprio portatovaglioli che poi andremo a decorare. Cominciamo con il fare, con la matita ed il righello (o il metro da sarta) dei piccoli segni ogni 2,5 cm: questo sarà il corpo centrale del portatovaglioli.

Con il righello e la matita facciamo un segno ogni 2,5 cm lungo tutto il rotolo di carta

Rotolo di carta segnato ogni 2,5 cm

Tagliamo il cartone lungo i segnetti appena fatti, facendo attenzione a tagliare ben dritto. Abbiamo così ottenuto tanti cerchi.

Sagome tagliate per fare i porta tovaglioli

Una fase per me importante è quella di rendere questi cerchi di cartone il più solido possibile e per fare ciò dobbiamo cospargerli di una miscela di colla vinilica e di acqua (una parte di acqua e due parti di colla): con un pennello copriamoli copiosamente di colla e lasciamoli asciugare molto bene. Per ottenere una buona solidità del cartone e bene ripetere l’operazione per due volte con la colla diluita e una volta (quella finale) con la colla non diluita. Lasciamo asciugare bene la colla per almeno 12 ore dopo ogni passata.

Cospargiamo le basi di cartoncino con tanta colla vinilica

Vi svelo un piccolo trucchetto: quando dobbiamo far asciugare qualunque oggetto rivestito di colla vinilica, utilizziamo come base di appoggio la carta da forno, infatti su di essa non si attacca nulla e possiamo staccare l’oggetto senza rovinarlo.

Torniamo ai nostri  portatovaglioli. Con della lana di recupero (io ho usato lana di colore verde) ho rivestito totalmente e in modo piuttosto fitto, i cerchi di cartone. Ecco come fare: tagliamo un lungo filo di lana e facciamone un piccolo gomitolo in modo che possa passare all’interno del cerchio di cartone; in questo modo sarà più facile rivestirlo. Incolliamo il capo di inizio con un goccio di colla a caldo all’interno del cartone e procediamo a rivestirlo facendo passare il piccolo gomitolo all’interno ed all’esterno di esso.

Incolliamo il capo di inizio del filo di lana all'interno del cartone

Rivestiamo il cartoncino con il filo di lana

Rivestiamo il cartoncino con il filo di lana fino a ricoprirlo del tutto

Chiudiamo la fine di questo lavoro fissando la parte finale del filo con un goccio di colla a caldo.

Fissiamo il capo finale del filo di lana con la colla a caldo

Ho disegnato sul feltro colorato la sagoma del coniglietto (utilizzando la figura del coniglietto di carta) e l’ho ritagliata.

Sagoma di coniglio in carta

Se il feltro che avete è morbido e sottile potete ricalcare la sagoma del coniglio anche su del cartoncino rigido e incollarvelo sopra in modo da ottenere una figura più solida. Se invece il feltro è spesso e rigido quest’ultima operazione non si dovrà fare.

Disegniamo il coniglietto sul feltro con la dima di carta

Con la rafia gialla (se non l’avete ma avete della lana dello stesso colore, andrà bene ugualmente) formiamo un 8 facendo almeno otto passaggi del filo, tagliamolo e con un filo della stessa rafia lo chiudiamo al centro.

Con la rafia giallo facciamo degli otto attorno alle nostre dita

Chiudiamo al centro con il filo di rafia

Con le forbici eliminiamo le curve che si sono create e separiamo bene i fili:

Con le forbici tagliamo le curve del fiocco

in questo modo abbiamo creato un fiocco che andremo ad incollare, con la colla a caldo, al centro del portatovaglioli.

Incolliamo il fiocco ottenuto su porta tovagliolo con la colla a caldo

Su fiocco appena creato incolliamo poi la sagoma del coniglio e, se vogliamo dare un ulteriore tocco di colore, incolliamo anche degli ovetti di polistirolo.

Porta tovaglioli con sagoma di coniglio applicata

Porta tovaglioli per la tavola di Pasqua

Ecco che con poco materiale e con pochi gesti abbiamo ottenuto dei simpatici e colorati portatovaglioli.

Decorazioni facili per la Pasqua: centro tavola con carta di giornale o di un vecchio libro

Ecco il terzo ed ultimo lavoretto decorativo per la Pasqua. Faremo un centrotavola che decorerà la vostra tavola pasquale. 

L’occorrente per questo progetto è:

  • un palloncino
  • carta di giornale o pagine di un vecchio libro
  • colla vinilica, acqua e pennello
  • colla a caldo
  • piccoli rametti di legno
  • un piatto di carta colorata
  • paglia colorata
  • nastri o lana colorata
  • fiori di carta o di stoffa
  • rametti di fiori in stoffa

Occorrente per il centro tavola di Paqua

Occorrente per il centro tavola di Pasqua

Procedimento

Il primo passaggio consiste nel creare un contenitore con il palloncino e con la carta. Gonfiamo il palloncino della misura che preferiamo immaginandoci la dimensione del contenitore. Prendiamo della carta di giornale non colorata, o delle pagine di un vecchio libro, e strappiamole con le mani facendone delle strisce non molto larghe.

Strappiamo la carta con le mani creando delle strisce di varie misure

Con un pennello cospargiamo il palloncino con la colla vinilica a cui abbiamo aggiunto dell’acqua (tre parti di colla e una parte di acqua) e incolliamogli sopra i pezzi di carta  in modo piuttosto casuale. Non dobbiamo coprire il palloncino interamente ma dobbiamo lasciare un’apertura sulla cima dello stesso perché sarà l’apertura del nostro uovo contenitore

Cospargiamo il palloncino con la colla vinilica

Applichiamo la carta sul palloncino

E’ molto importante che man mano che applichiamo le strisce di carta sul palloncino continuiamo a coprirle di colla, facendole aderire molto bene al palloncino.

Copriamo la carta con la colla vinilica

Questo procedimento lo ripeteremo per due volte, applicando due strati di carta, in modo da creare una sagoma piuttosto solida. Tra uno strato e l’altro di carta dobbiamo lasciare che la colla si asciughi perfettamente e, come ultimo passaggio, cospargiamo tutto il nostro lavoro con uno strato di colla vinilica non diluita. Tutto ciò consentirà al nostro contenitore una notevole solidità. Quando anche l’ultimo strato di colla sarà asciutto, stacchiamo il palloncino dal contenitore che abbiamo creato: il modo migliore per farlo è bucare il palloncino, lasciando che esso, sgonfiandosi, si stacchi da solo.

Sgonfiamo il palloncino per staccarlo dalla carta

Abbiamo così creato il contenitore a forma di uovo. A questo punto procediamo alla decorazione. Su un piatto ci carta colorata disponiamo dei rametti di legno in modo da lasciare uno spazio centrale per mettervi il contenitore di carta. Per dare più solidità alla struttura possiamo incollare tra di loro i rametti con della colla a caldo. Decorate il vaso con dei nastri, della lana colorata e con le altre decorazioni che avete scelto (petali o fiori di stoffa,  ovetti colorati, ecc.). Disponiamo al centro dei rametti il contenitore incollandolo al piatto con la colla a caldo.

Componiamo il centro tavola con i rametti

Tra i rametti, disponiamo in modo casuale alcuni fiori di stoffa (o altre decorazioni che preferite) e riempiamo il vaso con della paglia colorata. Infiliamo dentro al vaso alcuni rametti di fiori di stoffa e il centrotavola è completato.

Centro tavola con carta di giornale

Come potete certamente capire, questi lavoretti permettono da ognuno di noi di esprimere la propria creatività, perché possiamo scegliere le decorazioni ed i colori che più ci piacciono e possiamo collocare tutti gli elementi che scegliamo come e dove più ci piace.

Sempre  per rimanere in tema di riciclo per quanto riguarda i materiali decorativi ed i colori da utilizzare, fate sempre prima riferimento a ciò che avete già in casa e comprate solo ciò che credete opportuno al fine di rendere più belle le vostre creazioni; vivrete così la grande soddisfazione di creare con le vostre mani riciclando. Provare per credere. Che ne dite?

Autore: Paola Messina

Mi chiamo Paola Messina e sono nata nel 1962. Sono sposata ed ho una figlia. La nostra è una famiglia allargata: abbiamo 2 cani e 8 gatti. Ho due lauree brevi : ISEF (Istituto di Educazione Fisica) e Educatore Professionale. Questi titoli mi hanno permesso di lavorare in palestre e piscine pubbliche e private e in Cooperative Sociali con minori a rischio e malati psichiatrici. Dal 2005 sono Cake Designer, gelatiera e pasticcera, ma da settembre 2016 farò il lavoro della mia vita: l'insegnante di Educazione Fisica. Amo gli animali e la natura e sono vegetariana. Da anni sono molto sensibile e attenta alle problematiche che stanno attanagliando la nostra terra e voglio condividere con chi lo vorrà queste tematiche.