Cassettiera shabby

Avevo in casa una cassettiera vecchia e un po’ bruttina, ma molto utile, ed ho deciso di trasformarla con la tecnica che preferisco in assoluto e cioè lo shabby chic.

L’occorrente per questo lavoro è:

  • smerigliatrice
  • spugnetta abrasiva
  • cementite
  • pittura chalky bianca
  • pennelli
  • pezzo di cera di paraffina
  • stancil con disegno a fiori
  • colore acrilico rosa
  • nastro adesivo di carta
  • tampone in gommapiuma
  • vernice di finitura all’acqua

Come prima cosa ho tolto i pomelli dei cassetti ed i cassetti stessi in modo da lavorare sulla struttura e sui cassetti in modo separato. Quindi ho carteggiato tutta la superficie per togliere la vernice lucida di cui era coperta; l’ho carteggiata con la smerigliatrice elettrica e la carta abrasiva n°120 in modo da non graffiarla ed ho tolto la povere che si è creata con una spugna umida, acqua ed aceto. Pur utilizzando la vernice Chalky, ho deciso di dare prima una mano di cementite su tutto il mobile in modo da rendere più veloce il processo di verniciatura successiva e soprattutto per dare una sola mano di Chalky. A cementite asciutta (ci vogliono almeno 8 ore affinché asciughi bene) e prima di applicare la vernice bianca, ho passato uno strato di cera di paraffina, utilizzando una semplice candela, sui punti del mobile che volevo rimanessero poco tinti in modo da creare l’effetto shabby. Ho dato una mano di Chalk Paint ed ho lasciato asciugare. Quindi con un semplice spugnetta abrasiva (va benissimo quella per il lavaggio dei piatti) ho raschiato via la cera facendo emergere il marrone della cassettiera per dare l’effetto usurato che volevo. Per dare un tocco di decorazione in più ho fatto dei decori con uno stencil a fiori sul fronte dei cassetti, tenuto fermo con il nastro carta, e la vernice acrilica rosa. E’ molto importante applicare la vernice con il tampone non troppo carico per evitare che il colore passi sotto allo stencil creando brutte sbavature. Si deve, infatti, sporcare il tampone di colore e scaricarlo un poco su un piatto di plastica, così lo si può riprendere dal piatto stesso per non sprecarlo.

Quindi ho riposizionato i pomelli dei cassetti. Come ultimo tocco ho passato sul decoro fiorato uno strato di vernice di finitura all’acqua in modo da proteggerlo a lungo.  Se volete fare un ulteriore cambiamento potete sostituire i vecchi pomelli con dei nuovi, colorati, rendendo più luminoso il tutto. Aggiungiamo qualche suppellettile in stile shabby ed ecco il risultato finale. Molto shabby, molto chic. Che ne dite?

Autore: Paola Messina

Mi chiamo Paola Messina e sono nata nel 1962. Sono sposata ed ho una figlia. La nostra è una famiglia allargata: abbiamo 2 cani e 8 gatti. Ho due lauree brevi : ISEF (Istituto di Educazione Fisica) e Educatore Professionale. Questi titoli mi hanno permesso di lavorare in palestre e piscine pubbliche e private e in Cooperative Sociali con minori a rischio e malati psichiatrici. Dal 2005 sono Cake Designer, gelatiera e pasticcera, ma da settembre 2016 farò il lavoro della mia vita: l'insegnante di Educazione Fisica. Amo gli animali e la natura e sono vegetariana. Da anni sono molto sensibile e attenta alle problematiche che stanno attanagliando la nostra terra e voglio condividere con chi lo vorrà queste tematiche.

2 pensieri riguardo “Cassettiera shabby”

  1. Ho visitato il tuo sito, non è certo il primo nel genere, tuttavia si respira una forte sensazione di passione che raramente ho trovato. Si vede che è un lavoro che ti rende felice e serena.. Per ridare vita agli oggetti di uso comune occorre avere una sensibilità ed una fantasia artistica che non è così frequente. Sono un restauratore di mobili antichi, so riportare all’originario splendore i manufatti di ogni epoca storica, rispettando i dettami del restauro, ma se mi chiedi di trasformare un mobile mediante la tecnica shabby faccio delle cose inguardabili. Il motivo è che mi mancano le caratteristiche che ho citato sopra e che ritrovo in te. Mi congratulo, sarò un assiduo visitatore del tuo sito per vedere i prossimi lavori.

    1. Grazie davvero. Sono contente che si respiri passione perchè è ciò che mi pervade. Grazie

I commenti sono chiusi