Bottiglia decorata

Ecco un’altra idea per rendere una bottiglia diversa e per farne un oggetto di decoro per la nostra casa. Per questo lavoro occorre:

  • bottiglia di vetro
  • colla a caldo
  • colla vinilica
  • tessuto in pizzo
  • mezze perle madreperlate (esistono già così in commercio)
  • nastro in velluto
  • striscia di lavoro a “filet” o un nastro in pizzo alto 4 cm.

Ho pulito bene la bottiglia per togliere ogni traccia di polvere. Ho tagliato il tessuto in pizzo a misura della bottiglia lasciando libero il collo. Ho cosparso il corpo della bottiglia di colla vinilica e vi ho applicato il tessuto. Ho lasciato asciugare bene il tutto prima di proseguire con la decorazione. Nel frattempo ho fatto una striscia di lavoro all’uncinetto con la tecnica del “filet”e l’ho incollata nella parte alta della bottiglia (ma se preferite potete usare un nastro alto 4 cm o una striscia di pizzo a vostra scelta) ed ho rifinito incollando, con la colla a caldo, delle mezze perle bianche. Ho rivestito la parte bassa della bottiglia incollando, sempre con la colla a caldo, un nastro di velluto ed ancora un giro di perle. Ho definito una parte anteriore della bottiglia ed ho creato, con lo stesso pizzo con cui l’abbiamo rivestita, un fiocco che potesse ricordare le ali di una farfalla e l’ho incollato alla bottiglia. Al centro del fiocco ho incollato una farfalla in tessuto e, tocco finale, ho applicato al centro della stessa una mezza perla, usando sempre la colla a caldo. E’ un lavoro davvero molto semplice e lo si può fare in poco tempo. Che ne dite?

Autore: Paola Messina

Mi chiamo Paola Messina e sono nata nel 1962. Sono sposata ed ho una figlia. La nostra è una famiglia allargata: abbiamo 2 cani e 8 gatti. Ho due lauree brevi : ISEF (Istituto di Educazione Fisica) e Educatore Professionale. Questi titoli mi hanno permesso di lavorare in palestre e piscine pubbliche e private e in Cooperative Sociali con minori a rischio e malati psichiatrici. Dal 2005 sono Cake Designer, gelatiera e pasticcera, ma da settembre 2016 farò il lavoro della mia vita: l'insegnante di Educazione Fisica. Amo gli animali e la natura e sono vegetariana. Da anni sono molto sensibile e attenta alle problematiche che stanno attanagliando la nostra terra e voglio condividere con chi lo vorrà queste tematiche.